Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Use your code to change the password

Enter the verification code from the email we’ve sent you and create new password.

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

You did it!

Password successfully restored

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

Stress del gatto: cause e sintomi del disagio felino

Anche il gatto è stressato! Ad agitare il nostro amato pet non sono il lavoro, le delusioni d’amore o i problemi economici come accade all’uomo  ma fattori perlopiù legati alla natura del felino domestico per eccellenza. Sul tema già ben noto ai veterinari comportamentalisti e non solo è stato realizzato un nuovo studio a cura dell’Università Autonoma di Barcellona. Stando a quanto riportato sulla rivista “Journal of Feline Medicine and Surgery”, i nostri amici a quattro zampe potrebbero risentire talmente di questo fattore da risultare più esposti anche all’insorgenza di malattie.

Come riconoscere lo stress nel gatto

Cos’è esattamente lo stress del gatto? Una definizione chiara arriva dalla dottoressa Maria Grazia Calore, medico veterinario esperto in comportamento: “Con il termine stress si intende l’esposizione a condizioni spiacevoli con effetti negativi, di solito si tratta di esperienze limitate nel tempo. Il concetto di benessere animale invece è più ampio perché prende in considerazione tutti i bisogni propri della specie e solitamente viene valutato tenendo conto dei comportamenti espressi dall’animale”.
Già in altre occasioni abbiamo parlato di potenziali fattori di stress per il micio come un trasloco, un viaggio in auto in vista delle vacanze, l’arrivo di un nuovo componente in famiglia. Dunque, per riconoscere i segnali dello stress basterà carpire i cambiamenti nel comportamento del nostro gatto che sono molteplici e collegati a motivi disparati.  Tra questi si notano, per esempio, inclinazione all’isolamento, scarsa curiosità, tendenza a sporcare fuori dalla cassetta, aggressività, timore del contatto, mangiare troppo o troppo poco, eccesso o assenza di igiene personale. Come suggerito dalla dottoressa Calore, “La risposta normale ad uno stress comprende tre comportamenti: mi immobilizzo, lotto, fuggo. Perciò se notiamo queste risposte nel nostro gatto dobbiamo andare ad indagare cosa c’è che non va”.

Territorio, giochi e interazioni: le mosse per attenuare lo stress

Una volta compresa la natura dello stress del nostro micio, dovremo impegnarci a soddisfare i suoi bisogni. In particolare, occhio a:

L’ambiente: il gatto deve poter contare su luoghi in cui potersi isolare, giocare e dove sia garantito un corretto posizionamento della lettiera. Occhio, dunque, a due elementi chiave connessi al territorio del gatto come le graffiature e i feromoni: procuriamogli un tiragraffi ed evitiamo la pulizia con detergenti aggressivi.

Le interazioni con gli esseri umani: evitiamo di prenderlo in braccio forzatamente, educhiamo i bambini a rispettare il gatto mentre riposa. Stimoliamolo coinvolgendolo, secondo i suoi ritmi, nelle nostre attività ed evitiamo di “metterlo da parte” se in casa arriva un bambino.

In generale, infine, utilizziamo sempre un approccio soft a tutte quelle azioni che possono risultare sgradevoli al nostro micio: mai maniere forti ma premi e gratificazioni quando sarà tranquillo.

Related posts

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare la navigazione, cookie di analisi raccogliere dati aggregati, cookie volti a garantire la funzionalità dei social media e di terze parti cookie per offrire servizi e funzionalità aggiuntivi agli utenti. Se vuoi saperne di più o ritirare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookie, vedere il Politica dei cookie.

Cliccando sul pulsante specifico, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina web o continuando a navigare in qualsiasi altro modo, accetti l'uso dei cookie.