Stevie, il gatto cieco e ‘scalatore’

Alcuni cani e gatti in giro per il mondo vantano storie degne di essere raccontate. Questo è certamente il caso dell’avventuroso micio Ozzie, del cane barbone Dave o di Tiffany II recentemente scomparsa dopo una lunga e gioiosa esistenza. Ancor più speciali, forse, sono le storie di altri pet che non rinunciano ad una vita straordinaria in compagnia dei loro padroni nonostante un handicap che scoraggerebbe molti.

Stevie, la storia della gattina cieca

Un pet con un problema di salute ed un film maker pronto ad occuparsene: dopo The Pegasus Project la grancassa del web ci ha fatto conoscere la storia di Stevie, la gattina cieca. Le analogie con l’alana bianca dal futuro incerto poi protagonista di un video in time-lapse risaltano immediatamente. Infatti, questa bella micia qualche anno fa ha catturato l’attenzione del giovane Patrick Corr, che l’ha adottata dopo averla vista presso una clinica veterinaria di Cork. Cieca, e dunque meno appetibile per potenziali adozioni, la micia ha rappresentato una svolta nell’esistenza del ragazzo come si evince dalle sue dichiarazioni a imgur: ‘Ha cambiato la mia vita. Non ero un gattaro fino a quando non è entrata nella mia vita”.
E la rivoluzione per Patrick non è solo emotiva ma concretamente legata alle difficoltà di Stevie: ‘Dopo averla adottata ho dovuto apportare dei cambiamenti alla mia vita. Non posso spostare mobili senza rischiare che ci vada a sbattere contro, e devo lasciare la sua lettiera e la ciotola del cibo nello stesso luogo’.

Stevie e Patrick: un’accoppiata ‘wild’

Chiunque pensasse ad una vita sedentaria e noiosa per Stevie dovrà ricredersi grazie alle testimonianze video riportate da Patrick . La micia è vivace e arguta e non potendo contare sulla vista si sposta utilizzando la propria coda come un vero e proprio riferimento spaziale. Per avventure più complicate ci pensa Patrick, come mostrato in un recente filmato girato tra le Comeragh Mountains in Irlanda. Nella natura incontaminata Stevie si gode la compagnia del suo padrone che, certo dell’assenza di eventuali pericoli, lascia la felina libera dal guinzaglio per godersi il bello di questo mondo anche senza il senso della vista. Il messaggio è chiaro e nell’era dei social media ha trovato anche un hashtag – #loveyourcat – ovvero: ama il tuo gatto (anche se ha più bisogno di te).