Un progetto agricolo sperimentale
di rigenerazione della terra

I terreni agricoli di Villa Fortuna si trovano in Piemonte, nel comune di San Salvatore Monferrato in provincia di Alessandria.

Con una superficie totale di 9.5 are, divisa in 31 appezzamenti, per decenni hanno subìto la rotazione colturale di cereali con metodo chimico convenzionale: sono un esempio del risultato dell’uso di pesticidi, erbicidi e fertilizzanti chimici per la produzione agroalimentare.

Abbiamo verificato non soltanto la perdita di fertilità naturale del suolo e assenza di microrganismi, ma anche un disequilibrio dell’ecosistema per la visibile perdita di fauna selvatica come uccelli e pipistrelli, fondamentali per la rigenerazione della natura.
Da quando la proprietà è stata acquistata nel 2017 i terreni sono a riposo; l’erba falciata viene lasciata a ricoprire e proteggere il suolo.

Il progetto mira a realizzare, tramite la sperimentazione, un modello di produzione agricola replicabile e con ridotto impatto ambientale. Crediamo che i metodi di produzione agroalimentare che considerano soltanto la resa del prodotto finale, basato sulla monocoltura e sul nutrimento artificiale delle piante, siano ormai rivelatisi insostenibili.
 

Per questo intendiamo dare il nostro contributo
per trovare soluzioni rispettose dell’ambiente in cui viviamo.

In che modo?

I terreni di nostra proprietà, con processo totalmente autofinanziato, saranno dedicati a sperimentare la pratica dell’agroforesta per capirne e misurarne la fattibilità in terre collinari ricercando la consociazione ideale per il suolo, attuando il risparmio energetico, idrico e la gestione delle biomasse. Grazie al supporto dell’esperto in agroforestazione e teorico/pratico dell’agricoltura sintropica Ernst Gotsch, svilupperemo il design dei primi sistemi e definiremo la preparazione del suolo per gli impianti di coltivazione previsti nei mesi di ottobre e novembre.

Al termine di questo lavoro di recupero, negli edifici circondati da queste terre sorgerà la sede della Fondazione Capellino.

  • Rigenerazione per l’uso: combattere la perdita di fertilità naturale del suolo nei terreni della società agricola adottando efficienti tecniche di gestione e manutenzione per produrre a beneficio della biodiversità.
  • Attuare sperimentalmente pratiche di produzione agricole agroforestali
  • Aumentare la biodiversità agroalimentare disponibile nel territorio monferrino, valorizzando l’agricoltura locale.
  • Incentivare il consumo di prodotti locali in sinergia con la politica del comune di San Salvatore Monferrato rispetto ai lavoratori e ai consumatori.
  • Collaborare con il settore dell’Università e della Ricerca per integrare nuove tecnologie e monitorare i progressi del progetto.
  • Coinvolgere il mondo accademico e i cultori della materia per promuovere la divulgazione dei risultati e la sostenibilità a lungo termine, raccogliendo dati sulle potenzialità produttive o di mercato dell’agroforestazione.
  • Individuare i sistemi agroforestali più promettenti per il luogo, divulgando tecniche di coltivazione e dati di mercato necessari agli agricoltori.
  • Produzione e creazione di nuovi valori etico-economici.
L'Agroforesta: esperienze di successo

Querce e lavanda, Francia.
Fonte: Agforward

Viti e pini, Francia.
Fonte: Agforward

SCOPRI GLI ALTRI PROGETTI
A Companion Animal Is For Life
Farmers&Predators
Unisciti a noi
SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL