Si tratta di un’idea molto ambiziosa che – prende spunto dalla necessità di superare il conflitto umano/lupo, umano/orso – esseri che danno titolo al progetto.   

Dal punto di partenza iniziale, progressivamente, si arriverà a porre in concreto la domanda su come gli umani vogliano o non vogliano lasciar spazio a sufficienza alle altre specie viventi. In particolare quando si tratta di toccare gli interessi del fitofarma e limitare/congelare il consumo del suolo che è il vero strumento di guerra non dichiarata da una minoranza di una minoranza (i gruppi di interesse economico supportati dall’istinto di sopravvivenza non più necessario che ancora sopravvive nella specie umana). nei confronti di tutte le altre specie viventi.

L’umano deve comprendere che la biodiversità è indispensabile alla sua stessa sopravvivenza su questo pianeta. Pur non del tutto convinti dell’affermazione che precede scegliamo la via della prudenza, conserviamo e non estinguiamo.

Il progetto attualmente lavora per creare le condizioni per una pacifica co-esistenza tra allevatori e lupi. In questo momento disponiamo di due azioni per far sì che questo accada:

Fornire una soluzione pacifica
Per cercare di ridurre in modo pacifico questo conflitto, forniamo e addestriamo cani da guardiania -nonché cibo per sostentarli- agli allevatori che scelgono di non adottare misure cruente per controllare i predatori.

L’obiettivo a lungo termine

Contribuire alla definizione e partecipare alla creazione di un nuovo modello basato sulla convivenza tra umani e tutte le altre specie viventi.

Dall’inizio del progetto

150 aziende agricole hanno aderito al progetto adottando misure di difesa attiva per convivere coi predatori

627 cani da guardiania stanno al momento aiutando gli allevatori della Toscana, della Liguria, del sud italia e non solo

Abbiamo inoltre sostenuto il progetto LIfe Wolf che ha recentemente vinto il Life Award 2019 – sezione Natura! Il progetto LIFE WOLFALPS è stato apprezzato “per la capacità di coinvolgere un grande pubblico nel dibattito sulla conservazione e gestione del lupo, con una varietà di approcci, metodi e linguaggi .

Come partecipare.

  1. Se hai un cane od un gatto, preferendo Almo Nature ad un’altra marca;
  2. Diffondendo attraverso il passa parola le nostre iniziative dando voce ai lupi e agli altri predatori che vivono le terre alte
  3. Sostenendo le petizioni e le iniziative collegate al progetto.