Gatti in inverno: consigli per prenderci cura di loro

I gatti in inverno, come gli esseri umani, risentono del cambio delle temperature. La dottoressa Maria Grazia Calore, medico veterinario esperto in comportamento, ci ha illustrato le modifiche fisiche e comportamentali che si possono notare nel felino domestico.

Brr, che freddo!

I gatti in inverno sfoggiano un mantello più folto, aumentando la quantità di sottopelo nelle razze in cui è presente. Un micio che vive all’esterno avrà pelo più “irto” per aumentare lo spessore del mantello e favorire il mantenimento della temperatura corporea.

Attenzione a gatti piccoli e gatti anziani poiché non tollerano molto bene il freddo: i primi hanno una termoregolazione meno efficiente mentre i secondi scontano la vecchiaia con patologie annesse come artrosi o un calo delle difese immunitarie, e una minore massa muscolare.

Divento più pigro!

Con l’arrivo dell’inverno, il gatto uscirà più sporadicamente e per breve tempo. La preferenza è per la nanna al caldo, magari sul letto o vicino al termosifone. La predilezione del micio per giacigli al caldo era già nota ai contadini che in base alla posizione o durata del sonno davanti alla stufa prevedevano l’arrivo della neve o delle gelate.

Un gatto avvezzo a vivere all’esterno cercherà posti riparati e “piccoli” dove poter dormire nella classica posizione “a ciambella” utile per mantenere il calore corporeo.  In caso di piccole combriccole feline in cui regna l’armonia i gatti dormiranno vicini per scaldarsi vincendo qualsiasi timidezza.

Inoltre, tra i nascondigli preferiti dal gatto in inverno vi sono anche le auto: i più piccoli si infileranno nel vano motore e i più grandi dormiranno sopra le ruote. Ricordiamoci, perciò, di far rumore prima di mettere in moto, dando loro la possibilità di uscire!

 

Qualche consiglio per aiutare i nostri A-Mici

Se abbiamo un gattino proteggiamolo dal freddo, tenendolo in casa. Per assecondare il loro “amore” per i posti caldi potremmo mettere una sedia, una poltrona o un’amaca per gatti vicino alla fonte di calore.

Proponiamo loro giochi e stimoli, architettando attività ad hoc per rendere piacevole il loro soggiorno tra le mura domestiche.

Se ci prendiamo cura di gatti che vivono all’aperto (randagi o di colonia), provvediamo a fornire loro dei luoghi asciutti e riparati dove andare a dormire. Per esempio, si potrebbe foderare uno scatolone con del nylon per la pioggia all’esterno e con del polistirolo isolante all’interno per poi riempirlo di coperte.  Queste ultime devono essere cambiate spesso per evitare che restino umide e l’entrata deve risultare il più piccola possibile in modo da mantenere il calore all’interno. Infine, forniamo loro cibo e acqua, cambiando spesso quest’ultima per prevenire inconvenienti da gelate.

 

L’inverno può essere una stagione dura anche per i nostri gatti: insieme però potremo affrontare le sue difficoltà e trasformarla in una stagione calda e piena di coccole e attenzioni!