Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Use your code to change the password

Enter the verification code from the email we’ve sent you and create new password.

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

You did it!

Password successfully restored

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

Due amiche e 17 gatti da adottare: così iniziò l’avventura di Baffi Randagi!

Table of Contents

Una nuova tappa del nostro viaggio alla scoperta
delle piccole grandi realtà solidali del nostro paese
conosciute grazie al nostro progetto A Pet Is For Life.

Baffi Randagi è un’associazione che unisce lo stivale italiano da nord a sud in difesa dei gatti
in emergenza, anche quelli anziani!
Eh sì, perché spesso sottovalutiamo quanto amore abbiano da dare i pelosetti “un po più maturi” (andate a leggere questa toccante storia condivisa dai nostri amici).

Tutto cominciò 6 anni fa dalla spontanea sintonia tra un’adottante di Torino, Veronica,
e una volontaria di Siderno (Reggio Calabria), Sandra, che cercava una nuova casa per ben
17 gatti, rigorosamente già sterilizzati, testati, sverminati, spulciati e pure vaccinati.

Con il tempo (e tanta fatica) tutti e 17 trovarono una famiglia umana!

 

Da allora tante altre persone si sono unite lungo il cammino delle due amiche, ma c’è sempre bisogno di una mano.

Le attività dell’associazione ruotano intorno al soccorso e alla cura dei mici, nonché alla ricerca di nuove famiglie per loro, che in mancanza di spazi vengono spesso ospitati dai volontari
nelle proprie abitazioni.

Tutto questo impegno ha portato risultati significativi.

Infatti, grazie ai volontari e alle varie strutture con cui collaborano, vengono salvati e sostentati più o meno 250 gatti al mese.

Ogni anno l’associazione porta a buon fine circa 80-90 adozioni, mentre ci sono una trentina di gatti selvatici o di difficile adattamento che vengono affidati a colonie o gattili fidati e a cui
si assicura un sostentamento alimentare.

Ed è è solo l’attività offline di Baffi Randagi…

…perché sul sito web dell’associazione potete anche trovare delle schede dettagliate
con la storia, personale e sanitaria, di ognuno dei gatti adatti all’adozione,
nella massima trasparenza per i futuri amici umani.

Ma potete anche seguire la loro pagina Facebook, con annesso gruppo dedicato alle adozioni a distanza, nonché uno spazio di vendita di oggettistica, il cui ricavato va interamente a sostenere il mantenimento degli ospiti a 4 zampe.

 

Anche Baffi Randagi ha aderito al nostro progetto A Pet Is For Life e promuove l’azione AdoptMe!

Almo Nature incentiva e sostiene ogni nuova adozione con una fornitura di 1 mese di alimenti.

Ecco qui una prima parte della consegna delle nostre pappe:

E le prime nuove famiglie felici!

Almo Nature vuole dare il suo contributo a realtà come questa, che fanno la propria parte nella lotta al randagismo e sensibilizzano gli amanti degli animali a dare un tetto a una bestiola abbandonata, senza farsi influenzare dalle velleità della “razza pura” e del pedigree.

Va inoltre fatta una doverosa precisazione.

Noi monitoriamo e ci assicuriamo del buon operato di ciascuna associazione che ha il nostro sostegno, perché purtroppo sono ancora molti i canili e gattili senza scrupoli che sfuggono al controllo delle autorità e si preoccupano molto più di ricevere sovvenzioni pubbliche e private che non di fare del loro meglio per arginare le emergenze.

Per questo esortiamo i nostri sostenitori ad adottare, in modo informato e consapevole, per contribuire allo svuotamento di queste strutture, che idealmente dovrebbero servire principalmente come stalli temporanei e piattaforme certificate di riconoscimento e sterilizzazione.

Questo è l’unico metodo al momento praticabile per evitare di permettere irresponsabilmente il proliferare incontrollato delle cucciolate, che poi rimangono abbandonate al proprio destino, o peggio ancora in balia di umani crudeli.

Se siete interessati ad adottare, contattate Baffi Randagi qui o direttamente alla mail info@baffirandagi.it

E continuate a seguire il nostro viaggio!

Related posts

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare la navigazione, cookie di analisi raccogliere dati aggregati, cookie volti a garantire la funzionalità dei social media e di terze parti cookie per offrire servizi e funzionalità aggiuntivi agli utenti. Se vuoi saperne di più o ritirare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookie, vedere il Politica dei cookie.

Cliccando sul pulsante specifico, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina web o continuando a navigare in qualsiasi altro modo, accetti l'uso dei cookie.