Crescere con un cane fa bene: la ricerca

Crescere con un cane è un’esperienza divertente, emotivamente intensa e anche salutare! A confermare quest’ultima importante caratteristica del rapporto cane-padrone è un recente studio condotto presso il Bassett Medical Center di Cooperstown a New York. I protagonisti di questa singolare indagine sono proprio loro, i bambini, che trarrebbero importanti benefici dalla vicinanza con Fido.

 

Lo studio: bambini con animali e senza a confronto

I ricercatori del centro in occasione di alcune visite di routine hanno sottoposto un questionario ai genitori di bambini di età compresa tra 4 e 10 anni. I temi affrontati erano vari (salute, nutrizione e prevenzione degli infortuni) e si è rilevato che 370 bambini avevano cani in casa e 273 non ne hanno mai avuto uno. A partire da questo dato si è scoperto che nel gruppo dei bambini con un cane, il 12 per cento è risultato positivo in un test di screening per l’ansia. Invece, nel raggruppamento di bambini senza cani tale numero quasi raddoppiava arrivando al 21 per cento. Un’evidenza illuminante, sintetizzata così dall’autrice dello studio, la dottoressa Anne Gadomski: “Quello che abbiamo trovato in realtà è che bambini provenienti da case con i cani da compagnia avevano punteggi di ansia più bassi rispetto ai bambini in case senza cane”.

 

Bambini e disturbi da ansia: il ruolo di un animale domestico

 Purtroppo l’ansia è uno stato tanto comune quanto trasversale: riguarda da vicino cani, gatti, e naturalmente uomini di tutte le età. I bambini, infatti, non ne sono immuni tanto che oltre il 13% dei ragazzi d’età compresa tra i 9 ed i 17 anni ne soffrirebbero. Alcune tipologie di ansia sono strettamente legate all’infanzia – paura del buio, dei mostri e dei temporali, ansia da separazione dai genitori – e hanno delle ricadute sulla vita dei bambini, inficiando il rendimento scolastico e la vita sociale, rendendo più alto in taluni casi il rischio di abuso di sostanze stupefacenti.
In questi casi, come la presenza di un animale domestico può aiutare i bambini? La rassicurante presenza di un amico a quattro zampe durante la notte potrebbe attenuare il timore di dormire da soli, la vicinanza quotidiana con Fido o un altro animale può configurarsi come un’autentica amicizia in cui un dialogo fatto anche di parole e carezze non solo attenua l’ansia ma rende sicuro il bambino ulteriormente con la presenza di un’altra figura nella quale riporre fiducia incondizionata.

Sebbene gli studiosi siano cauti nelle conclusioni – ‘Ulteriori studi dovranno stabilire se questa associazione sia casuale e, se così fosse, in che modo i cani riescano ad alleviare l’ansia durante l’infanzia’ – non potrebbe bastare anche solo questo a incoraggiare un’adozione di un animale domestico in genitori scettici?