Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Utilizza il codice che hai ricevuto per cambiare la password

Inserisci il codice di verifica presente nell’email che hai ricevuto e poi crea una nuova password

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

You did it!

Password successfully restored

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

Table of Contents

Opportunista è per definizione “colui che trae profitto da situazioni o circostanze anche se queste sono in contrasto con la propria dignità o il proprio carattere”. Nel regno animale questo appellativo spetta al gatto da sempre contrapposto al cane come amico fedele dell’uomo. Ma il felino è davvero un opportunista senza speranza? La dottoressa Maria Grazia Calore, medico veterinario esperto in comportamento, ci ha svelato qualcosa che non sapevamo.

Perché il gatto è stato definito opportunista?

Un forzato confronto con Fido ha contribuito alla nomea di opportunista del gatto, ben noto per alcune caratteristiche peculiari:

• È difficilmente addestrabile
• È più indipendente e meno legato al gruppo sociale
• Non è sempre pronto o reattivo al contatto con l’essere umano
• Tende a isolarsi più spesso

Una spiegazione etologica: l’educazione di mamma gatta

Questo è spiegabile dalla natura di predatore del gatto e dall’appartenenza a una specie relazionale ma anche l’educazione ha il suo ruolo.
Infatti, una mamma gatta tipo è tutt’altro che severa: non interviene se i gattini hanno dei comportamenti “aggressivi” come soffi o come il gioco che mima la lotta e neanche al cospetto del cibo. Piuttosto la micia incoraggia l’esplorazione del territorio da parte dei piccoli così come l’abitudine a cacciare, portando loro prede morte o vive come stimolo. Anche grazie a questo ‘training’ il gatto è predisposto ad essere indipendente e a vivere per lo più in modo solitario.

Il gatto e l’essere umano: un vantaggio reciproco!

È innegabile che il gatto si sia avvicinato all’uomo in quanto attratto da “residui di cibo” in prossimità di agglomerati umani ma allo stesso modo l’essere umano ha trovato nel gatto un’arma contro topi e serpenti che arrecavano danni al raccolto.
Oggi i termini di questo mutuo patto sono cambiati: l’uomo può contare su un compagno discreto e tutto sommato poco “impegnativo” rispetto a un cane – il gatto può restare solo senza soffrire di ansia da separazione, non deve per forza essere portato a passeggio o a socializzare con altri gatti – mentre il felino ha sempre cibo a disposizione e un posto tranquillo dove riposarsi.

Dunque, il micio è opportunista? Pare di no: a differenza di altre specie, umani compresi, il pet non rinuncia mai alla propria dignità o al proprio carattere pur di trarre profitto da una situazione. Per esempio, se un gatto si ritrova in un contesto di stress sociale, non cambierà la propria natura solitaria pur di approfittare del cibo disponibile. Più probabilmente si allontanerà in cerca di una situazione migliore. D’altronde, se potessimo, non lo faremmo anche noi?

Articoli correlati

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare la navigazione, cookie di analisi raccogliere dati aggregati, cookie volti a garantire la funzionalità dei social media e di terze parti cookie per offrire servizi e funzionalità aggiuntivi agli utenti. Se vuoi saperne di più o ritirare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookie, vedere il Politica dei cookie.

Cliccando sul pulsante specifico, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina web o continuando a navigare in qualsiasi altro modo, accetti l'uso dei cookie.