Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Use your code to change the password

Enter the verification code from the email we’ve sent you and create new password.

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

You did it!

Password successfully restored

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

Capodogli spiaggiati in Inghilterra: cos’è successo?

La scorsa settimana tre capodogli si sono spiaggiati sulle coste del Licolnshire, due a Gibilterra e un altro vicino a Skegness. Altri dodici erano stati trovati morti sulle coste dei Paesi Bassi e della Germania la settimana precedente.

Un evento straordinario che ha fatto pensare a un disastro ambientale: sui corpi dei capodogli sono comparsi messaggi che imputavano all’uomo quelle morti “Colpa dell’uomo”, “CND” (Campagna per il Disarmo Nucleare), “Fukushima” (un chiaro riferimento al disastro della centrale nucleare giapponese).

Capodogli spiaggiati in inghilterra - colpa dell'uomo

Capodogli spiaggiati in inghilterra - CND

Capodogli spiaggiati in inghilterra - Fukushima

Qual è la verità? Cos’è successo ai capodogli?

Il dottor Peter Evans, direttore della Sea Watch Foundation ha richiarato: “Questi episodi si verificano periodicamente quanto i capodogli si uniscono in gruppi coesi chiamati pod e spesso di spiaggiano insieme. Si nutrono principalmente di calamari e quello che probabilmente è accaduto è che il branco di molluschi sia entrato dall’Atlantico al Mare del Nord, seguito dalle balene in cerca di cibo”.

Capodoglio spiaggiato

I capodogli si sono trovati in difficoltà non appena entrati nel Mare del Nord a causa dei suoi fondali bassi: gli impulsi sonori (sonar) che usano per orientarsi vengono assorbiti dal fondo sabbioso e poco profondo come quello intorno all’Inghilterra, trovandosi completamente disorientati.

Lo scorso 28 gennaio, un team di 14 lavoratori ha rimosso gli animali dalle spiagge preparando la sepoltura per questi enormi mammiferi di oltre 30 tonnellate di peso.

capodogli rimossi dalle coste dell'inghilterra

 

Fonti: Indipendent.co.uk | BBC magazine | BBC news

Related posts

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare la navigazione, cookie di analisi raccogliere dati aggregati, cookie volti a garantire la funzionalità dei social media e di terze parti cookie per offrire servizi e funzionalità aggiuntivi agli utenti. Se vuoi saperne di più o ritirare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookie, vedere il Politica dei cookie.

Cliccando sul pulsante specifico, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina web o continuando a navigare in qualsiasi altro modo, accetti l'uso dei cookie.