Capodogli spiaggiati in Inghilterra: cos’è successo?

La scorsa settimana tre capodogli si sono spiaggiati sulle coste del Licolnshire, due a Gibilterra e un altro vicino a Skegness. Altri dodici erano stati trovati morti sulle coste dei Paesi Bassi e della Germania la settimana precedente.

Un evento straordinario che ha fatto pensare a un disastro ambientale: sui corpi dei capodogli sono comparsi messaggi che imputavano all’uomo quelle morti “Colpa dell’uomo”, “CND” (Campagna per il Disarmo Nucleare), “Fukushima” (un chiaro riferimento al disastro della centrale nucleare giapponese).

Capodogli spiaggiati in inghilterra - colpa dell'uomo

Capodogli spiaggiati in inghilterra - CND

Capodogli spiaggiati in inghilterra - Fukushima

Qual è la verità? Cos’è successo ai capodogli?

Il dottor Peter Evans, direttore della Sea Watch Foundation ha richiarato: “Questi episodi si verificano periodicamente quanto i capodogli si uniscono in gruppi coesi chiamati pod e spesso di spiaggiano insieme. Si nutrono principalmente di calamari e quello che probabilmente è accaduto è che il branco di molluschi sia entrato dall’Atlantico al Mare del Nord, seguito dalle balene in cerca di cibo”.

Capodoglio spiaggiato

I capodogli si sono trovati in difficoltà non appena entrati nel Mare del Nord a causa dei suoi fondali bassi: gli impulsi sonori (sonar) che usano per orientarsi vengono assorbiti dal fondo sabbioso e poco profondo come quello intorno all’Inghilterra, trovandosi completamente disorientati.

Lo scorso 28 gennaio, un team di 14 lavoratori ha rimosso gli animali dalle spiagge preparando la sepoltura per questi enormi mammiferi di oltre 30 tonnellate di peso.

capodogli rimossi dalle coste dell'inghilterra

 

Fonti: Indipendent.co.uk | BBC magazine | BBC news