Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Use your code to change the password

Enter the verification code from the email we’ve sent you and create new password.

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

You did it!

Password successfully restored

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

Cane sottratto a senzatetto in Francia: una vicenda che fa riflettere

La vicenda del cane sottratto a un senzatetto a Parigi dagli attivisti dell’associazione animalista Cause Animale Nord ha fatto il giro del mondo. Il merito, se tale si può definire, è di un video realizzato da un passante, Nghi Le Duc, che ha carpito i drammatici attimi del ‘rapimento’. Le immagini hanno scosso la sensibilità di molti sollevando interrogativi sui social network e su autorevoli testate. Non solo si è valutata la correttezza dell’iniziativa intrapresa dall’associazione ma anche l’opportunità di convivenza tra persone senza casa e un animale domestico.

 

Il video, le reazioni e la petizione web: la vicenda in breve

 

In seguito alla diffusione del video la posizione ufficiale dell’associazione è stata rappresentata dal presidente Anthony Blanchard, che sulla pagina Facebook di Cause Animale Nord ha scritto: ‘Sappiamo quanto sia importante la presenza di un animale per chi vive in strada, è l’unico collegamento con la società che rimane.  Facciamo azioni di questo tipo per aiutare, ma non possiamo tollerare lo sfruttamento e l’abuso di animali per fini commerciali’. E il fatto che l’uomo fosse di origine Rom ha risvegliato pregiudizi in un periodo particolarmente difficile in termini di emigrazione e sicurezza, spostando il dibattito anche sul razzismo.

Tuttavia, gli spintoni e i guaiti non sono passati inosservati al popolo del web che in Francia si è virtualmente mobilitato attraverso una petizione: oltre 240.000 firmatari hanno caldeggiato un’inchiesta per verificare l’operato dell’associazione e fare luce sul trattamento riservato al cagnolino.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=7pKb29VHwb8]

 

Lieto fine in una questione complessa

 

Forse questo tam tam o possibili ripercussioni legali hanno fatto sì che il cucciolo, appurato il suo stato di salute, tornasse a fare compagnia al suo padrone come riportato da The Dodo.com il 5 ottobre. Ci si augura che l’uomo e il cane possano condividere la propria vita serenamente come in milioni di case più o meno confortevoli accade a chi ha deciso di adottare un pet. L’altra faccia del problema, però, non può essere ignorata: lo sfruttamento animale da parte di individui senza fissa dimora esiste e ci viene ricordato puntualmente dalla cronaca.

Che pensare, dunque? Il rapporto cane-padrone prescinde dallo status socio-economico e dall’etnia e una volta creatosi, soprattutto per l’animale, costituisce un vincolo sacrosanto; al tempo stesso gli abusi sono da combattere e da rilevare con una metodologia limpida e scevra da pregiudizi.

 

E voi, cosa pensate di questa delicatissima vicenda?

 

 

 

 

 

Related posts

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare la navigazione, cookie di analisi raccogliere dati aggregati, cookie volti a garantire la funzionalità dei social media e di terze parti cookie per offrire servizi e funzionalità aggiuntivi agli utenti. Se vuoi saperne di più o ritirare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookie, vedere il Politica dei cookie.

Cliccando sul pulsante specifico, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina web o continuando a navigare in qualsiasi altro modo, accetti l'uso dei cookie.