Hai già un profilo?

Scegli la tua tipologia d’iscrizione

Parlaci di te, così potremmo indirizzarti al meglio.

Sono compagno di un gatto/cane

Se acquisti prodotti Almo Nature e/o supporti i progetti della Fondazione Capellino, questo è il tuo accesso personale.

Sono un partner commerciale

Se lavori per un negozio, una clinica veterinaria o rappresenti un altro partner commerciale di Almo Nature, è qui che ti diamo il benvenuto.

Voglio unirmi al progetto in qualità di organizzazione

Se fai parte di una ONLUS, una NON-ONLUS o di un’amministrazione locale che intende aderire al progetto "A Companion Animal Is For Life", vai qui.

Non hai ancora un account?

Utilizza il codice che hai ricevuto per cambiare la password

Inserisci il codice di verifica presente nell’email che hai ricevuto e poi crea una nuova password

Reimposta la password

Inserisci l'indirizzo email associato al tuo account e ti invieremo un link per reimpostare la password.

Fatto!

Abbiamo ricevuto la tua richiesta, riceverai un'email con i dettagli

Fatto !

Password ripristinata correttamente

Cambia password temporanea

La password deve contenere almeno un numero (0-9), un carattere speciale ($, &, #, @, !, *), un carattere maiuscolo (A-Z) e uno minuscolo (a-z)

regenerating villa fortuna ernst götsch

Fonte: © 2019 Roger Gietzen – Abundance Agroforestry – traduzione parziale
a cura di Alessandro Di Donna

L’agricoltura sintropica è un metodo agroforestale sviluppato da Ernst Götsch.

La sua forza deriva dall’allineamento con la forza della successione naturale, cioè la tendenza della natura a riabilitare la terra, portandola da sterile a fertile e densamente vegetata.

Ernst Götsch Villa Fortuna
Ernst Götsch
Foto: Florian Kopp

Ernst Götsch ha osservato che questo processo evolutivo è stato guidato dalla cooperazione tra i membri del sistema vivente in un modo che avvantaggia l’intero sistema.
Ciò è in contrasto con il modello darwiniano che vede l’evoluzione come guidata dalla competizione. Ciò che può apparire come competizione o distruzione in un ambiente naturale è in realtà un tentativo di creare equilibrio a beneficio dell’intero sistema.

Con questa prospettiva in mente, l’azienda agricola è vista come un sistema unificato, intelligente e vivo che dovrebbe evolversi nel tempo. Perché ciò avvenga ci sono interazioni complesse che si verificano tra le piante (e gli animali) e ogni essere vivente ha uno scopo importante nel processo. Quando queste relazioni di cooperazione sono promosse correttamente dall’agricoltore, l’azienda agricola si sviluppa in un sistema forte, sano e vitale.

Per fare questo, l’agricoltore coltiva alcune piante che non producono reddito, ma che contribuiscono positivamente al sistema. Questi sono chiamati piante e alberi a “biomassa”. L’agricoltore “nasconde” anche piante e alberi che producono un raccolto da reddito. Questi sono chiamati piante e alberi “focus”. Questa combinazione vegetale viene coltivata insieme da vicino, in modo reciprocamente vantaggioso. L’agricoltore ha anche una profonda conoscenza di come la vegetazione risponde positivamente alla potatura e la effettui in momenti strategici per promuovere una rapida ricrescita.

Dopo alcuni anni, il sistema diventa parzialmente autonomo. Può fornire la propria irrigazione, il proprio fertilizzante, eliminare le piante indesiderate e resistere alle malattie. Ha solo bisogno di un po’ di gestione da parte dell’agricoltore.

Come resiste alle malattie? Funziona come una flora intestinale sana. Quando gli esseri umani hanno una forte comunità di microrganismi sani nell’intestino, non c’è spazio per gli agenti dannosi per prendere piede.
Lo stesso vale per un sistema agricolo sano. Perché questo funzioni, il sistema deve collaborare con la vita. Ha bisogno di una quantità superiore alla media di densità biologica, come si vede in una foresta sana. Quando questo viene raggiunto, l’azienda resiste alle malattie e produce abbondanza. L’agricoltore deve semplicemente progettare il sistema con lungimiranza e gestirne la maturazione con potatura strategica. Il sistema sintropico si occuperà del resto.

Come si lavora nell’agricoltura sintropica?

L’agricoltura sintropica si basa su schemi di impianto intelligenti, biodiversi e densi. Gli schemi di impianto sono costituiti da consorzi. Il termine consorzio viene utilizzato per descrivere un mix di alberi, arbusti e ortaggi che possono essere coltivati ​​insieme. Questo è simile alla semina e all’intercropping, ma più complicato perché prende in considerazione il ruolo delle piante nella successione naturale. Poiché si basa sulla successione naturale, il mix di piante che si comportano bene insieme sono raggruppati in base alla loro durata di vita.

Alcuni consorzi sono presenti solo all’inizio, mentre altri dominano in seguito. Uno schema di impianto è complicato perché deve tenere conto della visione futura dell’azienda agricola. Lo fa in modo da produrre in modo ottimale sequenze di raccolti, uno dopo l’altro, iniziando prima con gli ortaggi e poi con la frutta e il legno degli alberi. Ogni ondata rappresenta la maturazione di un altro consorzio. Come accennato in precedenza, parte della vegetazione verrà coltivata per la raccolta, mentre altra vegetazione verrà coltivata esclusivamente allo scopo di potare e portare avanti la successione.
L’agricoltura sintropica può essere utilizzata per riabilitare terreni degradati, “morti” per così dire, oppure introdotta in terreni agricoli esistenti. È su quest’ultimo obiettivo che ci vogliamo focalizzare in questo articolo.

L’agricoltura sintropica riconosce che i terreni agricoli e le foreste selvagge possono avere diversi livelli di vitalità, non è solo una situazione in bianco e nero. Ernst scoprì questi principi mentre osservava da vicino la natura, apprendendo le tecniche agroforestali dagli indigeni. Sorprendentemente, in principio studiava la genetica con l’obiettivo di manipolare la natura a beneficio degli umani, ma in seguito arrivò alla conclusione che la natura era altamente intelligente e che sarebbe molto meglio se gli umani imparassero ad adattarsi alla natura.

Conosci il nostro progetto di agricoltura sperimentale? Clicca sul logo qui sotto e scopri Regenerating Villa Fortuna!

Benvenuto nella comunità!

La nostra prima e-mail è già in arrivo. Speriamo sia di tuo gradimento.

Un'altra cosa

Saremmo lieti di sapere qualcosa di più su di te – per fornirti le informazioni più pertinenti. Per favore, rispondi ad alcune semplici domande:

Qual è il tuo animale da compagnia?

Quanti anni hanno i tuoi compagni animali?

  • Cane
  • Gatto

In che zona vivi?

Oh, hai un gatto e un cane! Bene, già ci piaci :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo gatto :)

Grazie per esserti iscritto! E porta i nostri saluti al tuo cane :)

Ehi, è così bello averti qui con noi :) Grazie per esserti iscritto!

Per favore, se hai qualche opinione sui prodotti Almo Nature per gatti o cani (o entrambi!) o riguardo ai progetti della Fondazione Capellino, condividili con noi — — siamo sempre lieti di confrontarci con chi è interessato e partecipe. Speriamo di rivederti presto!

Seleziona la modalità di iscrizione

Sei già iscritto