Arriva in casa un gattino: come insegnargli il corretto uso della lettiera

Accogliere in casa un cucciolo di gatto è sempre una gioia.
Per una buona convivenza però occorre insegnargli fin da subito un corretto uso della lettiera.
I gattini apprendono questo comportamento a partire dai 3-4 mesi di età imitando il comportamento dei genitori. Ma anche senza la mamma, sono istintivamente predisposti a cercare del terreno smosso per scavare e nascondere i loro bisogni.

Con qualche accortezza e un pizzico di pazienza sarà dunque molto semplice insegnare loro ad usare la sabbietta.

 

Come insegnare a un gattino a usare la lettiera

1. Mostrare fin da subito al gattino la presenza della lettiera in casa.

2. Posizionarlo con delicatezza dentro alla lettiera per consentirgli di sentire la sabbia sotto le zampine e annusarne l’odore

3. Simulare la scavata con un dito e assicurarsi che provi anche lui. Tenendogli una zampina, possiamo aiutarlo a fare una prima scavatina.

4. Far vivere questa esperienza al micino in maniera serena e giocosa è la cosa più importante: la lettiera sarà sempre associata a qualcosa di positivo.


È importante tenere la lettiera sempre pulita
, in modo che il micino sia maggiormente incentivato ad usarla.

 

Dove metto la lettiera?

La lettiera va posizionata in un luogo tranquillo, facilmente raggiungibile e non troppo vicino alla zona cibo.

Non sgridarlo se, le prime volte, non riesce a fare un corretto uso della lettiera : è normale. Se l’ambiente è molto grande o è suddiviso su più piani sarà utile, inizialmente, posizionare più lettiere. I gatti piccoli infatti possono avere difficoltà a raggiungere in tempo la lettiera o a ricordarsi il suo esatto posizionamento.

Inizialmente possiamo scegliere di metterla nella stanza dove il gattino trascorre maggior parte del suo tempo: gradualmente poi sarà possibile spostarla nel luogo che abbiamo scelto.

Se abbiamo già altri gatti in casa, potrebbero non gradire la condivisione della lettiera. La regola, consigliata da molti comportamentisti è “una lettiera per ogni gatto, più una”. Anche se non sempre, per motivi di spazio, questo consiglio può essere rispettato alla lettera è comunque importante che ogni gatto abbia una sua lettiera a disposizione.

CatLitter Almo Nature corretto uso della lettiera

 

Aiuto! Quale lettiera è meglio per un gattino?

In prima battuta scegliere una lettiera ampia ma con sponde basse: in tal modo il gattino non avrà difficoltà ad entrarci.

Optare per sabbiette dal colore chiaro: questo permetterà di controllare meglio la pipì, ad esempio per verificare la presenza di eventuali casi di sangue occulto.

Preferire lettiere vegetali a grana fine, naturali, prive di additivi chimici o profumi sintetici e soprattutto prive di polveri così da non farle respirare al gattino.

 

CatLitter, la lettiera amata dai gatti

Tra le innumerevoli lettiere presenti in commercio CatLitter è la lettiera appositamente pensata per piacere ai gatti, anche ai più piccoli: il corretto uso della lettiera sarà naturale!

I granelli molto fini, simili alla sabbia, predispongono il gatto a scavare.

L’esperienza sarà per loro più che soddisfacente: la percepiranno morbida e piacevole sotto le zampe.

CatLitter è sicura anche per la loro salute: prodotta con sole fibre vegetali e senza alcun additivo aggiunto è naturale al 100% e priva di polvere. 

Scopri di più su CatLitter >

Leave a Reply

Congratulazioni! Iscrizione avvenuta con successo.!
Errore inatteso! Riprova per favore.
Iscriviti subito
Dai consigli nutrizionali e comportamentali alle offerte speciali, rimani aggiornato su tutte le novità Almo Nature!