Almo Nature per il rifugio L.I.D.A di Olbia

Il rifugio L.I.D.A. (Lega Italiana dei Diritti dell’Animale) di Olbia è in seria difficoltà. A svelare quanto stanno vivendo i volontari e gli ospiti a quattro zampe è la Signora Cosetta, autrice di un’accorata mail giunta allo staff di Almo Nature. La sua richiesta d’aiuto ha fornito un quadro allarmante: 220 gatti ed oltre 700 cani nella struttura – a cui si aggiungono altri 70 cani nel territorio con l’aiuto quotidiano ai randagi stanziali di Olbia – e una quasi totale assenza di fondi.

Immagine 010almo

Almo Nature conosce bene il rifugio della L.I.D.A. di Olbia, già sostenuto tempestivamente in occasione dell’alluvione che colpì diverse zone della Sardegna. Così, senza pensarci due volte, l’azienda ha predisposto l’invio di oltre 2 tonnellate del suo miglior petfood, affinché cani e gatti ospiti del rifugio potessero presto ristabilirsi dopo tali momenti di difficoltà.

Immagine 001almo 

A spiegare il modus operandi dell’Azienda di fronte a queste problematiche è Pier Giovanni Capellino, fondatore e presidente di Almo Nature: “Non abbiamo mai dubbi di fronte a situazioni di emergenza. Siamo sempre pronti a venire in aiuto di animali in difficoltà. È la nostra filosofia senza la quale il nostro petfood non avrebbe ragione di essere”.

almo

La distribuzione degli alimenti per cani e per gatti  sarà a cura dell’associazione GAIA Animali & Ambiente, partner di Almo Nature in Italia. A questo proposito il presidente di Gaia, Edgar Meyer, ha dichiarato: “Siamo felici di poter contribuire concretamente, grazie alla sinergia con Almo Nature, ad aiutare gli animali in difficoltà, come in questa occasioneAnche la donazione al rifugio della L.I.D.A. di Olbia rientra nel più ampio progetto di Almo Nature noto come “Love Food” , la riserva alimentare per sostenere cani e gatti in difficoltà.